Accesso alla Struttura

Sono previste due procedure per l’ammissione alla Struttura:

1) Per Anziani in rapporto di convenzione ;

Per l’ammissione in Struttura in posto convenzionato, l’interessato o i suoi Familiari devono presentare domanda presso l’U.O.C.ANZIANI del Distretto di riferimento e/o il DS di appartenenza.

La domanda, insieme alla documentazione medica redatta dal Medico curante e a quella reddituale e patrimoniale dell’Anziano (ISEE), viene inoltrata dall’U.V.I..

In caso di esito positivo ( bisogno di ricovero in RSA) il referente incaricato dall’UVI chiede al centro eventuale disponibilità di ricovero o di eventuali tempi di attesa (massima attesa 90gg).L’RSA comunica con all’UVI la propria disponibilità o indisponibilità

Si precisa che il criterio di ammissione nella R.S.A. è il seguente:

            1° – persone residenti nel Comune;

            2° – persone residenti nello stesso ambito distrettuale

            3° – persone residenti in altri ambiti, ma della stessa ASL

            4° – persone residenti in altre ASL

In caso di disponibilità, il referente incaricato dall’UVI contatta il Responsabile Sanitario della R.S.A. per concordare la data di ricovero, precisando che le attività di MMG saranno espletate nel rispetto dell’ACN vigente – ex art. 39 comma 1 lettera C dell’AIR, di cui alla DGRC n. 2128 del 20.06.03, pubblicata sul BURC n. 32 del 21.07.03

2) Per Anziani in rapporto diretto e privatistico;

Per l’ammissione in Struttura in posto privatistico, l’interessato o i suoi Familiari devono presentare domanda presso la struttura, da formularsi su apposito modello da ritirarsi presso la reception della stessa struttura. In caso di presenza di posto libero, sarà organizzato immediatamente l’eventuale ricovero, altrimenti si provvederà ad inserire la domanda in lista di attesa.